Rubinetti

Informazioni sui nostri prodotti

​Scegliere dei rubinetti non è affatto semplice; ci sono infatti differenti fattori che devono essere valutati attentamente. Sicuramente quello su cui bisogna riflettere prima di acquistare dei rubinetti è lo spazio a disposizione, gli allacci idrici e il tipo di arredo in cui andrà inserito e a cui dovrà abbinarsi.

Caratteristiche dei rubinetti

La scelta dei rubinetti da bagno deve tener conto della tipologia di sanitario su cui dovrà essere montato, inoltre il consiglio è quello di scegliere una serie coordinata per tutti gli elementi. Se scegliamo un lavabo in appoggio su un piano, fondamentale è valutare l’altezza del rubinetto rispetto all’altezza del lavabo. Se invece dobbiamo acquistarne uno da incasso nel lavabo, non tutti i modelli si adattano perfettamente, per via delle altezze e dei fori. Una volta individuato il lavabo, potrete scegliere anche la tipologia di miscelatore, che potrà essere ti tipo integrato o con manopole separate. Considerate anche il getto d’acqua che deve essere diretto e deve essere adatta e ben proporzionata rispetto alle dimensioni del lavandino. Per il bidet il rubinetto deve essere simile al lavabo e si installa direttamente sul sanitario.

Le 5 tipologie di rubinetti

  • Monocomando: detti anche a miscelatore, sono la tipologia di rubinetti più diffusa. Sono caratterizzati da un’unica maniglia, laterale o superiore per aprire, chiudere e regolare la temperatura e la quantità di acqua. Il flusso e la temperatura dell’acqua sono controllati da una cartuccia di ceramica posta all’interno del rubinetto;
  • Bicomando: classico rubinetto dotato di due manopole per regolare acqua fredda e acqua calda. Possono adattarsi a qualsiasi tipologia di stile, da ambienti più eleganti fino al gusto classico o retrò;
  • Monoacqua: è molto utilizzato nei locali pubblici in quanto permette di erogare solo acqua calda, fredda o miscelata;
  • Miscelatore termostatico: con questa tipologia di rubinetto è possibile impostare la temperatura dell’acqua ideale e di mantenerla costante, senza doverla continuamente cambiare. Il funzionamento dipende da una valvola termostatica presente all’interno capace di miscelare continuamente l’acqua calda e l’acqua fredda, in modo tale da mantenerla sempre alla temperatura precedentemente impostata, evitando quindi che sia o troppo calda o troppo fredda, comportando un grande risparmio di acqua;
  • Leva ciclica: permette di azionare il miscelatore con il solo gomito, ed è indicato anche per persone disabili.

Altra rubinetteria

La rubinetteria che trovate in commercio si differenzia per forme e materiali. Molti rubinetti sono realizzati con cromature, ovvero rivestimento cromo applicato sull’ottone. Questa finitura li rende particolarmente facili da pulire e resistenti nel tempo. Potrete trovare anche altre tipologie di finiture, per esempio in rame, in ceramica e verniciati con finiture opache e galvaniche. Infatti le ultime tendenze di arredo, vogliono che la rubinetteria si adatti perfettamente ai colori dell’arredamento: è così che oggi troviamo rubinetti da bagno neri, bianchi, rosa, azzurri e in tantissimi altri colori.

Installazione, manutenzione e pulizia

Prima di installare la rubinetteria, dovrete necessariamente depurare l’impianto idrico dai detriti che possono trovarsi all’interno dei tubi, facendo scorrere l’acqua per alcuni minuti, permettendo la fuoriuscita degli stessi. In caso di installazione di miscelatori termostatici questa procedura è importante in quanto la cartuccia termostatica si basa su un meccanismo molto più sensibile alle impurità e al calcare rispetto alle normali cartucce ceramiche. Per evitare il formarsi del calcare si può ricorrere all’installazione di addolcitori di sale, così evitare di rovinare la nostra rubinetteria. Soluzione più veloce da adottare è quella dello “shock termico”, facendo scorrere prima acqua molto calda e poi acqua molto fredda per alcuni secondi in modo tale da permettere il distacco del calcare appena formatosi. Per pulire l’ottone è possibile utilizzare acqua e detergenti neutri, evitando alcool, solventi, liquidi acidi, spugne abrasive o metalliche poiché andrebbero a rovinare la cromatura dei rubinetti, compromettendola del tutto.

I prezzi

I prezzi dei rubinetti variano molto in base alla casa produttrice che si sceglie, al materiale, alla finitura, al tipo di miscelatore e alle dimensioni. Sicuramente un aspetto che andrà ad incidere notevolmente sul prezzo è la qualità: infatti parliamo di elementi ad alta funzionalità, che devono essere duraturi nel tempo, pur essendo soggetti alla costante azione corrosiva ed incrostante dell’acqua. Per esempio del marchio Ideal Standard potrete trovare un set di rubinetti cromati per bagno al prezzo di 109 euro/pz, oppure della Paffoni Elle potrete trovare un set di rubinetti cromati al prezzo di 265 euro/pz.

gres ceramica

Richiedi una consulenza gratuita

Siamo in grado di fornirti servizi di:

  • consulenze architettoniche compresi servizi di rendering;
  • pratiche urbanistiche ed amministrative.

Servizi di consulenza a tariffe agevolate nell’ambito del pacchetto materiali+ consulenze “Shop & Go”.