Gres e ceramica

Informazioni sui nostri prodotti

Piastrelle in gres o ceramica?

Spesso, chi sta ristrutturando la propria abitazione si trova di fronte a questa scelta. Non tutti conoscono le differenze tra questi due materiali, che molto facilmente vengono erroneamente assimilati. In realtà ci sono differenze sostanziali tra gres e ceramica: vediamo di seguito quali sono.

Caratteristiche principali Gres

Per quanto riguarda il processo di produzione, il gres viene realizzato mediante pressatura. Le piastrelle in gres porcellanato, dunque, sono costituite da argilla resa più densa grazie all’aggiunta di sabbia finemente macinata e pressata. Il risultato che si ottiene è un materiale poco poroso, compatto e flessibile. Inoltre, il gres è caratterizzato da un’elevata resistenza: infatti, resiste molto bene ad urti, graffi, abrasioni e agli agenti chimici atmosferici garantendo, così, un risultato molto elevato in termini di duratura e usura.

Gres porcellanato

Il gres porcellanato è un materiale in grado di soddisfare le esigenze più diverse, perché si adatta ad ogni tipo di arredamento e quindi molto apprezzato dagli architetti d’interni per le sue qualità estetiche. Infatti, grazie a specifiche lavorazioni il gres può assumere diverse finiture superficiali, simili ad altri materiali come pietra, marmo, legno e cemento. Caratteristica fondamentale è che il prodotto viene rettificato, dando la possibilità di una posa senza fughe, realizzando così superfici continue. Essendo queste piastrelle pressate e compatte, hanno caratteristiche di ingelività, resistenza e impermeabilità all’acqua, garantendo la durata se poste all’esterno a causa dei cicli di gelo disgelo: è evidente, quindi, che questo tipo di gres si adatta molto bene come pavimentazione esterna.

Caratteristiche principali Ceramica

Il processo di produzione della ceramica viene realizzata mediante cottura e possiamo avere la monocottura o la bicottura, a seconda del numero di cicli di cottura a cui viene sottoposta la piastrella. Le piastrelle in ceramica, quindi, sono prodotte con argilla naturale e sopra vengono rifinite con uno smalto di lunga durata posato successivamente: questo processo le rende molto resistenti all’acqua e quindi perfette ad esempio per bagni e cucine e resistenti agli agenti chimici atmosferici. In termini di resistenza la ceramica, visto il suo processo di produzione, risulta essere un materiale delicato: infatti, si può scheggiare facilmente. Però, data la sua non eccessiva durezza, sarà molto facile bucarla nel caso si debba forare con un trapano la piastrella. Viste queste caratteristiche la ceramica sta sempre prendendo più piede come rivestimento che non come pavimentazione.

I prezzi di Gres e Ceramica

I prezzi delle piastrelle di gres e ceramica sono molto variabili. I costi del gres variano in relazione alla finitura superficiale (legno, cemento, pietra, marmo…), alla raffinatezza della finitura e alle dimensioni delle piastrelle. Per quanto riguarda prezzi della ceramica variano se sono monocotture o bicotture, in base a formato e alla finitura superficiale.

Costi a mq

Indicativamente, per le piastrelle commerciali si può avere un costo di 10 euro/mq per una piastrella in monocottura di seconda o terza scelta, fino ai 12-15 euro/mq per piastrelle in bicottura o gres porcellanato di media qualità e ai 20-30 euro/mq per piastrelle di gres porcellanato di prima scelta. Se stiamo cercano piastrelle di ceramica di qualità maggiore e design ricercato i prezzi subiscono dei rialzi: per esempio, un gres porcellanato effetto cemento nel formato 60×60 cm ha un costo di circa 45 euro/mq che salirà a 50 euro/mq per un gres porcellanato effetto marmo da 45×45 cm.

gres ceramica

Richiedi una consulenza gratuita

Siamo in grado di fornirti servizi di:

  • consulenze architettoniche compresi servizi di rendering;
  • pratiche urbanistiche ed amministrative.

Servizi di consulenza a tariffe agevolate nell’ambito del pacchetto materiali+ consulenze “Shop & Go”.